Una speranza mai delusa

In occasione della III Giornata mondiale dei poveri la Caritas Diocesana di Urbino, Urbania, Sant’Angelo in Vado, seguendo l’invito di Papa Francesco, propone alle parrocchie e alle Caritas parrocchiali di portare amore e speranza ai nostri fratelli più bisognosi. Suggeriamo gesti semplici, concreti, gesti di amore verso chi incontriamo sulla nostra strada, sul nostro cammino, … azioni che possiamo ripetere, che possiamo replicare, come far visita agli anziani, agli ammalati, accompagnare una persona invalida a fare una passeggiata, incontrare le persone o le famiglie che ricevono il nostro aiuto a casa loro per prendere un caffè o un the insieme …

Queste azioni possono riguardare tutti, non solo i religiosi o i laici impegnati nel volontariato. Ogni persona può essere invitata a guardare più a fondo, ad andare al di là dei bisogni puramente materiali dell’altro, ad essere disposti ad aprire il cuore alla storia di chi stiamo incontrando, senza pregiudizi, semplicemente per ascoltare e trasmettere la nostra vicinanza … è così che diventa possibile restituire la speranza.

Per domenica 17 novembre invitiamo i sacerdoti a ricordare questa giornata nell’omelia, prendendo spunto dal messaggio del Santo Padre, nel quale ci ricorda che “I poveri prima di tutto hanno bisogno di Dio, del suo amore reso visibile da persone sante che vivono accanto a loro, le quali nella semplicità della loro vita esprimono e fanno emergere la forza dell’amore cristiano”.

A CURA DI CARITAS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *