Il 1 agosto Perdono di Assisi

Inizierà il 29 luglio, alle 19, il triduo in preparazione al Perdono d’Assisi: saranno le meditazioni di p. Giuseppe Renda, custode della Porziuncola, a introdurre i pellegrini alla celebrazione della misericordia lucrata da san Francesco nella chiesetta di Santa Maria degli Angeli. Giovedì 1° agosto, giorno dell’apertura della solennità del Perdono, alle 11, padre Michael Perry, ministro generale dei frati minori, presiederà la solenne celebrazione eucaristica che terminerà con la processione di “Apertura del Perdono”. Da quel momento, cioè dalle 12 del 1° agosto, fino alle 24 del 2 agosto, l’indulgenza plenaria, concessa alla Porziuncola quotidianamente, sarà estesa a tutte le chiese parrocchiali nel mondo e anche a tutte le chiese francescane. Alle 19, i primi vespri saranno presieduti da mons. Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino. Seguirà l’offerta dell’incenso da parte del sindaco di Assisi, Stefania Proietti. La tradizionale veglia di preghiera serale, alle 21.15, con processione aux flambeaux, sarà guidata da p. Simone Ceccobao. Il 2 agosto sarà possibile partecipare alle numerose celebrazioni eucaristiche (ore 7-8-9-11-17-18): quella solenne, alle 11, sarà presieduta da mons. Domenico Sorrentino. A partire dalle 14.30 del 2 agosto, i giovani della marcia francescana, provenienti da tutte le regioni d’Italia e da alcune nazioni estere, varcheranno la porta della Porziuncola dopo aver camminato, per oltre una settimana, guidati dal tema “Al posto tuo”. Il ministro provinciale dei frati minori di Umbria e Sardegna, p. Claudio Durighetto, presiederà alle 19 i vespri solenni del Perdono. Durante i due giorni di festa la basilica rimarrà aperta l’intera giornata per permettere ai pellegrini di accostarsi al sacramento della riconciliazione. La piazza della basilica, invece, sarà la location di alcuni eventi e spettacoli che faranno da cornice alle celebrazioni liturgiche che si svolgeranno all’interno.

SIR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *