Raphael Gualazzi torna in tour a Urbino

raphael_gualazziURBINO – Grande evento al Teatro Sanzio di Urbino martedì 5 novembre con l’arrivo di Raphael Gualazzi, una delle rivelazioni musicali più sorprendenti di oggi, che dopo il tutto esaurito registrato nel tour europeo, torna ad esibirsi dal vivo, con Happy Mistake Tour che lo porterà sui palchi delle principali piazze e teatri d’Italia con il suo inconfondibile sound e con i brani dell’ultimo disco di inediti. Sul palco sarà accompagnato da nove musicisti, sette dei quali francesi tra cui tre coriste, in uno spettacolo dinamico e sfaccettato che alterna atmosfere suggestive a momenti dall’energia intensa e travolgente.

I biglietti per il concerto saranno in vendita da lunedì 14 ottobre online sui siti www.vivaticket.it e www.amatmarche.net e nelle biglietterie del circuito AMAT (nei giorni feriali, sabato escluso, info al n. 071 2072439).

Da sabato 19 ottobre i biglietti saranno messi in vendita anche presso la biglietteria del Teatro Sanzio (0722 2281) che sarà aperta (tranne venerdì 1° novembre) nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 20, il sabato dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 18 alle ore 20. Il giorno di spettacolo dalle ore 16 ad inizio concerto.

Raphael Gualazzi, nato a Urbino, classe 1981, è la rivelazione del Festival di Sanremo 2011. Primo posto tra i Giovani e Premio della critica, con un eccezionale secondo posto all’Eurovision Song Contest a Düsseldorf. Al Festival di Sanremo 2013, oltre agli elogi della critica, si piazza al quinto posto. Nonostante un accordo con l’etichetta Blue Note e infiniti live in giro per il mondo, continua a non far propria l’aria da star e basta vederlo sul palco per capire che da quando aveva 14 anni sapeva già che avrebbe fatto “il musicista e nient’altro”. Con Happy Mistake Gualazzi rompe un silenzio lungo due anni per far ricominciare a parlare la musica. Riflessivo e nello stesso tempo appassionato, timido ma incontenibile, è tra i talenti più puri del panorama musicale degli ultimi anni: un vero e proprio “artigiano della musica” con un amore viscerale per il jazz e il blues.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *