“Educare alla partecipazione in uno stile di comunità”

E così, siamo partiti dalla scuola. I primi passi di un lavoro condiviso tra uffici pastorali chiamati ad accompagnare il mondo dei giovani e delle vocazioni, della famiglia e della scuola, sono stati fatti proprio per andare a conoscere un po’ più da vicino una istituzione di cui tanto parliamo ma con cui poco entriamo veramente in dialogo. “Una finestra sulla scuola” è stato il titolo con cui abbiamo pensato ad una serata in cui chiedere a chi per la scuola sta mettendo passione e professionalità di aiutarci a capirne le finalità e la missione specifica oggi. Alla presenza di giovani, genitori, insegnanti, giovedì 30 settembre, presso il Centro Pastorale di Fano, sono intervenuti due dirigenti scolastici: Samuele Giombi, del Liceo “Nolfi” di Fano e Alessandra Di Giuseppe, dell’Istituto “Donati” di Fossombrone. Con familiarità e competenza, ci hanno aperto uno spiraglio sulla situazione in continua evoluzione della scuola, con la sua tanta burocrazia e con un bisogno urgente di non essere lasciata sola nella formazione integrale dei ragazzi; ma ci hanno consegnato anche un messaggio di forte speranza, condividendo il fatto che come Chiesa, famiglie, docenti, dobbiamo saper fare rete. Alcuni interventi ci hanno consegnato un vero e proprio mandato nei confronti degli adulti: pensando ai genitori, perché non si accontentino di una scuola attenta solo al singolo e ai propri interessi personali ma sappia educare alla partecipazione in uno stile di comunità; e ai docenti, perché non si scoraggino ma rimanendo in continua formazione sappiano riconoscere la grandezza della missione educativa. Infine, un appello all’associazionismo perché non si perda di vista la gioia di una testimonianza cristiana da vivere dentro questa comunità e in una realtà definita decisamente “di frontiera”.

 

Don Steven Carboni
Responsabile Servizio Diocesano di Pastorale Giovanile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *