Don Giuseppe nuovo parroco

Fano
a cura di MM

Domenica 10 ottobre tutta la comunità di Sant’Orso si è riunita, nel rispetto delle norme anti – Covid vigenti, per accogliere il nuovo parroco don Giuseppe Marini e per salutare don Matteo che ora sta prestando servizio quale parroco a Calcinelli e don Giorgio che domenica 31 ottobre farà il suo ingresso quale parroco della Cattedrale di Fano.

Corresponsabilità.  “Non è facile cambiare parrocchia – ha sottolineato il Vescovo – non è facile affidarsi a un nuovo parroco, ma questo è segno di una fedeltà a Dio. Uno stile, caro don Giuseppe, vorrei indicarti oggi che la Chiesa ha iniziato il Sinodo internazionale, uno stile partecipato e corresponsabile. Sii complice con il tuo popolo e costruttore di relazioni che coinvolgono il più possibile tutta la comunità. Il futuro delle nostre chiese deve trovare una dimensione non più di campanile, ma di territorio. Quindi, ascolto vero del territorio e attenzione plurima verso i lontani. Cerca luoghi di discernimento a cominciare dall’associazionismo e dal consiglio pastorale. Abbi il coraggio – come dice il Papa – anche di cambiare, non accettare mai il ‘si è fatto sempre così’. Ti chiedo pazienza che non vuol dire rassegnazione, senza mai perdere di vista il progetto. Ti auguro di essere felice, una felicità pastorale e spirituale da condividere con il tuo nuovo popolo, che diventi il tuo amato popolo, ovunque, comunque e sempre”.

Parrocchia viva. Al termine della celebrazione don Giuseppe Marini, don Matteo Pucci e don Giorgio Giovanelli hanno preso la parola.

“Già in questa settimana – ha detto don Marini – ho visto una parrocchia viva e piena di attività e questo mi riempie di gioia.  Facciamo nostri i sogni di Dio insieme– ha concluso don Giuseppe rivolgendo questo augurio ai nuovi parrocchiani – come ha fatto San Giuseppe”. Nel salutare la parrocchia, don Matteo visibilmente commosso, ha ringraziato tutta la comunità per questi bellissimi anni di crescita umana e spirituale vissuti insieme.  “Ringrazio tutta la comunità perché quello che oggi sono, con le mie fragilità, difetti, errori, doni e qualità è frutto di questi anni di vita vissuta in questi incontri. Sento che in questi anni ho nutrito una spiritualità pasquale attraverso la celebrazioni di tanti funerali. E’ stato importante per me farmi vicino in tante situazioni di lutto perché lì si tocca la verità della vita”.  Don Giorgio,  dopo aver ringraziato il Vescovo che nel 2011 gli consegnò la comunità parrocchiale di Santa Maria Goretti a Sant’Orso, e ripercorso questi anni di servizio sacerdotale, ha salutato tutti dicendo: “arrivederci in Paradiso”.

Comunità. A nome della comunità parrocchiale, Luca Gervasi, ha preso la parola per esprimere gratitudine a don Giorgio e don Matteo, riconoscendo come la parrocchia sia cresciuta tanto in questi anni non solo con i nuovi spazi parrocchiali, ma con i tanti giovani e adulti che, grazie al loro lavoro, hanno scelto di mettersi al servizio degli altri all’interno della parrocchia, e per dare il benvenuto al nuovo parroco don Giuseppe. Presente anche il vice sindaco Cristian Fanesi che, a nome dell’amministrazione comunale fanese, ha portato i saluti al neo parroco. La serata di festa è proseguita nel salone parrocchiale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *