Home » Archives by category » Il Peperoncino (Page 3)

Da bambino, oggi chi lo direbbe, ero piuttosto gracile e mia madre si raccomandava che continuassi lo studio perché, a suo parere, non ero adatto a lavorare. A quei tempi il lavoro era quasi esclusivamente fatica fisica e sforzi sovrumani. Proseguii malvolentieri gli studi ed una serie di scelte sbagliate mi portarono ad un diploma […]

Continue reading …

Per fortuna gli insegnanti sono incombustibili, altrimenti alcuni ragazzi di una scuola pesarese sarebbero indagati per tentato omicidio. Dopo tutti i dispetti e gli sgarbi agli insegnanti nelle varie scuole italiane e poi pubblicate sul webb, episodi simili si sono verificati anche a Pesaro. Non ci facciamo mancare nulla. Uno studente si è avvicinato all’insegnante […]

Continue reading …

  Diciamolo in inglese che suona meglio; il 22 aprile si è celebrato l‘Earth Day 2018, dedicato quest’anno ad una delle minacce maggiori al pianeta: l’inquinamento da plastica. È un materiale che si è diffusa in ogni settore della nostra vita da oltre 50 anni, utilizzata in un’infinità di ambiti, dagli imballaggi alle costruzioni, dall’arredamento […]

Continue reading …

Mia madre mi ha creato dei traumi psicologici. Mi ha sempre detto: comportati bene, sii rispettoso degli altri, davanti ad una porta fai sempre passare prima le signore, non dire brutte parole specie quella che costituisce l’interiezione tipica pesarese, dai la precedenza a quelli che arrivano prima di te. Tutte queste indicazioni mi hanno condizionato […]

Continue reading …

In questa semplice frase si identifica appieno il carattere del popolo italiano. Intanto siamo lamentosi, anzi decisamente lagnosi. Lo scorso anno in tempi di siccità si sentiva dire, magari scherzando: “Non piove governo ladro”. Sempre a lagnarsi. Eppure l’abbondanza di piogge di quest’anno ha provocato danni all’impianto che fornisce acqua potabile alla città. Sembra che […]

Continue reading …

Strano popolo gli americani; quando si incontrano si salutano “How do you do?” e l’altro senza accenno di risposta ripete la stessa frase. Sono pragmatici, sanno che i problemi di salute del prossimo non interessano. In Italia invece guai a chiedere come stai. Inizia una lunga catena di problemi, doloretti, operazioni, malattie incurabili che al […]

Continue reading …

Mi fecero entrare, anzi mi trascinarono, all’interno del ristorante macrobiotico. Proprio quello di cui   i giornali riempiono le pagine in questi giorni. Io, veramente avrei preferito andare a mangiare le tagliatelle coi fagioli a Novilara ma, essendo in democrazia, mi piegai ai voleri della maggioranza.Ci portarono una tazza di brodino, che definire insipido è un […]

Continue reading …

Lo so che a parlare ancora di politica e di risultati elettorali vi prendono conati di vomito, ma c’è un particolare che vorrei farvi osservare con attenzione. Un giovanotto pesarese, parlamentare dei 5 stelle alle scorse elezioni, si candida nuovamente per il 4 marzo. Nel frattempo i distratti contabili del Movimento si accorgono che non […]

Continue reading …

 All’inizio c’era il baratto: semplificando io ti do una pecora e tu mi dai un sacco di grano. Le discussioni potevano nascere dalle dimensioni della pecora a quelle del sacco. Non erano transazioni agili e si scoprì che era opportuno scambiare le merci con pezzetti d’oro o d’argento. Nacquero così le banche che conservavano per conto del […]

Continue reading …

A Macerata tre nigeriani si rendono responsabili di un bruttissimo episodio di cronaca nera. Anchese la vittima è una donna i giornali non parlano di “femminicidio”. Il termine, per i mass media, si usa esclusivamente se il colpevole è di razza bianca; in questo caso è solo un efferato omicidio. I giorni successivi un mentecatto, per fortuna […]

Continue reading …