Home » Archives by category » Il Peperoncino (Page 11)

Cara scuola

No Comment

Per fortuna ricomincia la scuola. Ci torneranno anche le bambine che litigano e strillano sotto le mie finestre; certo che continueranno a strillare e litigare, ma almeno lontano dalle mie orecchie. Il pomeriggio poi, con l’impegno dei compiti, terranno la bocca chiusa. Sarà ospite delle aule anche il teppistello che con la marmitta del motorino […]

Continue reading …

Le brutte parole

No Comment

Da ragazzini, in famiglia, le definivano ‘brutte parole’ ed in genere avevano una derivazione fecale o sessuale. Assolutamente vietato usarle in casa e a scuola. Poi venne il ’68 e furono almeno in parte sdoganate. Lezione di chimica all’università: la prof. era una signora distintissima e mentre spiegava uno studente si sforzava di capire e […]

Continue reading …

La città felice

No Comment

Pesaro in fondo è una città felice; se leggiamo le cronache locali il più grosso problema è l’estetica della panchine posate in piazzale della Libertà. Ora non crediate che a me piacciano, però ci sono e secondo il sindaco Ricci va bene così. Parafrasando una frase attribuita a Bertold Brecht possiamo dire: “Beato quel popolo […]

Continue reading …

Invasione islamica

No Comment

Invasione islamica Il Califfo nero minaccia di sbarcare in Italia per poi invadere l’Europa. Intanto non ci crediamo, ma vorremmo chiarirgli alcune difficoltà che può incontrare. Lo sbarco in Sicilia potrebbe costargli caro; Garibaldi per sbarcare a Marsala dovette prima accordarsi coi Picciotti. Gli americani, nella seconda guerra mondiale per invadere la Penisola dovettero fare […]

Continue reading …

Finalmente siamo diventati un Paese moderno e civile; cosa sono quelle file davanti alle scuole? Oggi l’iscrizione si fa on line, da casa. In fondo è semplicissimo basta avere un computer, un collegamento internet e connettersi al Miur: «Cosa?» Ministero della Pubblica Istruzione. – Ma io non ho un computer. – Come puoi pretendere di […]

Continue reading …

Pranzo di Natale

No Comment

Non so se ci avete già pensato, a casa mia sì. Occorre organizzare il pranzo di Natale ma soprattutto scegliere i parenti da invitare. Chiamiamo la zia? Poverina è sola. E le due cugine single (zitelle)? Hanno tanto bisogno di compagnia. Un momento prima contiamo quanti siamo. No, no non è possibile, non ci stiamo […]

Continue reading …

Indumenti intimi

No Comment

C’è un negozio in Centro (fa parte di una catena) che ha lanciato la rottamazione della mutanda. La notizia è curiosa: se si porta biancheria usata (e suppongo pulita) si riceve un buono sconto per acquistarne di nuova. Adesso immagino che qualcuno dei miei lettori pensi: “Questa te la sei proprio inventata”. Invece la notizia […]

Continue reading …

Dirittto alla casa

No Comment

E’ cronaca di questi giorni che gruppi di giovanotti occupino, non so quanto piacevolmente, il loro tempo a scontrarsi con la Polizia e manifestare per il diritto alla casa. Mi sono tornate in mente le vicissitudini che mi permettono oggi di avere un tetto per riparare dalla pioggia i pochi capelli rimasti. Dopo una triste […]

Continue reading …

Ti telefono o no?

No Comment

‘An vedi i americani! Ammazza i americani. Esclamazioni di ammirazione e meraviglia rivolti ai nostri alleati. Ma era meglio stare zitti. Perché quelli sono dei gran pasticcioni. Solo nei film c’è un agente segreto che non sbaglia un colpo e se la cava sempre, nella realtà alla prima marachella si fanno beccare subito. Detto in […]

Continue reading …

Una serie di inciampi, disgrazie, inconvenienti (che non vi raccontiamo per non far piangere anche voi) riducono l’organico attivo delle redazione di due terzi. E’ il caos. Ognuno di noi ha la password per accedere al suo computer: chissà quali segreti vi sono nascosti. Le assenze costringono ad affannose telefonate per scoprire la parolina segreta. […]

Continue reading …