La rivoluzione dell’Eucaristia

“Come tanti chicchi di grano fanno un unico pane, così è l’Eucaristia”. Queste le parole del Vescovo Armando nell’omelia della Santa Messa, presieduta in Cattedrale domenica 14 giugno, nella Solennità del Corpus Domini. Il Vescovo ha fatto riferimento al Vangelo di Giovanni dove l’evangelista unisce la celebrazione eucaristica con la celebrazione della carità, della benevolenza, della misericordia. Riprendendo la parole del papa emerito Benedetto XVI, si è soffermato sull’Eucaristia quale rivoluzione della Chiesa e citando Madre Teresa ha sottolineato come quel Cristo, che veneriamo sotto i segni misteriosi del pane eucaristico, è lo stesso che troviamo nella carne dei deboli, degli ammalati, dei moribondi.

“In questo momento particolare – ha aggiunto il Vescovo Armando – è mancata la celebrazione, il rito, ma ognuno di noi poteva fare l’altra celebrazione, quella della vita, facendo memoria di tanti riti fatti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *