Don Dario Giorgi è tornato alla Casa del Padre

E’ tornato alla Casa del Padre l’11 aprile scorso, Sabato Santo, a 91 anni, all’Opera Pia Mastai di Senigallia, don Dario Giorgi. Vi era ricoverato da tempo, date le sue fragili condizioni che non gli avevano permesso più di rimanere ospite dell’abbazia di Chiaravalle, dove era tornato in età anziana. Ad annunciare la scomparsa sono stati il vescovo di Senigallia mons. Franco Manenti e il vescovo emerito Giuseppe Orlandomi insieme al Presbiterio della Diocesi.

Lo ricordiamo perché don Dario aveva cominciato il suo cammino vocazionale a Chiaravalle dove era stato ordinato prete. Ma poi aveva chiesto di entrare nel clero della diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola e aveva svolto il suo ministero nella parrocchia-santuario di Cartoceto, dai primi anni ‘70, fino al 1989. Sempre vicino alla gente ma anche alla cultura, all’arte ed al bel canto.  L’Amministrazione Comunale di Cartoceto ha voluto così ricordarlo nella sua pagina facebook: “Uomo di profonda fede, padre ed educatore di tanti giovani di allora.
Aperto ad ogni proposta che indirizzasse i giovani alla fede. Amante della musica.
Cultore della bellezza artistica, ha fortemente voluto recuperare e restaurare le opere più importanti della Parrocchia, compresa l’immagine della Madonna delle Grazie. Persona cordiale, appassionata alle infinite relazioni della vita sociale, con la sua allegria era solito vivacizzare il quotidiano di ognuno. A Don Dario, per il suo prezioso servizio prestato, è rivolto un abbraccio sentito ed affettuoso”. La salma è stata tumulata presso il cimitero Alberici di Montemarciano.

Il Vescovo insieme al presbiterio della diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola si unisce nella preghiera grata al Signore per averci dato in don Dario un sacramento vivo di Gesù buon pastore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *