Le Acli provinciali di Pesaro e Urbino a congresso

“Più eguali. Viviamo il presente, costruiamo il domani” è il  tema dell’anno per tutte le sezioni territoriali delle Acli italiane. Per le Acli di Pesaro e Urbino, che compiono 75 anni, si tratta del  XXVIII congresso provinciale.

Il movimento aclista è fortemente radicato nella nostra provincia: sono ben  6.200 gli iscritti, suddivisi nei  48 circoli territoriali di cui quattro oratori. L’attività del movimento, oltre che socio-politica, educativa e  culturale, esprime anche servizi essenziali per tutta la popolazione in materia di assistenza fiscale CAF e patronato ACLI a cui si aggiungono l’associazione di promozione sportiva UsAcli e la Fap per i pensionati.

Il XXVIII congresso è un’ occasione di confronto sul futuro dell’Associazione e di riflessione interna  per affrontare i rapidi cambiamenti che coinvolgono l’intera società in cui viviamo.

Già in questi mesi, precedenti l’assise provinciale, le Acli stanno organizzando momenti e incontri di scambio e sviluppo delle tematiche congressuali, a partire dalle istanze dei territori.

Con il titolo del congresso, le Acli vogliono porre particolare attenzione all’uguaglianza e alla giustizia sociale, temi fondamentali del movimento, per declinare al presente e al futuro quelle politiche sociali che si rivolgono agli ultimi e ai penultimi, ad un ceto popolare sempre più schiacciato verso il basso a causa di anni di crisi e di scarsa attenzione da parte della politica.

In attesa di scoprire i dettagli del programma del congresso, si ricorda che il 21 marzo 20202 eleggeranno il nuovo Consiglio provinciale e i delegati per i congressi regionale e nazionale che si terranno nei mesi immediatamente successivi a quelli provinciali. Nei giorni che seguiranno il congresso Pesarese, il nuovo Consiglio provinciale sarà chiamato ad eleggere il futuro Presidente provinciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *