Una guida per l’uso consapevole dei media

Sabato 28 settembre, nei locali della biblioteca comunale di San Costanzo, è stato presentato il libro scritto da Marco e Andrea Pierleoni dal titolo “Mediatico a chi?” un guida per l’uso consapevole dei media.

Marco Gasparini è giornalista pubblicista, collaboratore del settimanale “Il Nuovo Amico”, del “Giornale del Metauro” e della webtv della Diocesi. Inoltre, è stato Vicedirettore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali diocesano ed è attualmente Direttore del Centro Missionario della Diocesi, da sempre studioso ed appassionato di comunicazioni e media. Andrea Pierleoni è laureato in criminologia, esperto in analisi della scena del crimine, processi criminali, vittimizzazione e devianze, è studioso di sicurezza e scienze sociali, metodologie di investigazione, fenomeni di terrorismo nazionale e internazionale.

Il loro nuovo libro, edito da Conte Camillo, vuole essere un vademecum, accessibile a tutti, per la conoscenza dei diversi media e sul loro uso in modo consapevole e maturo. È inoltre un’analisi dettagliata dei media; dei loro diversi linguaggi, dei relativi rischi, dei reati che ne conseguono e delle numerose potenzialità di questi mezzi di comunicazione.

La presentazione del libro è stata coordinata dal giornalista Gabriele Vincenzi. Presenti gli autori, l’editore Alessandro Marconi della Conte Camillo, il sindaco di San Costanzo Filippo Sorcinelli che ha elogiato gli autori per il lavoro di studio ed analisi e il giornalista e autore TV Daniele Morini che ne ha curato la prefazione. “Servono ‘mappe’ e ‘vocabolari’ per orientarsi al meglio su questi terreni accidentati – ha affermato Daniele Morini – per evitare di subire passivamente gli algoritmi che si propongono di scegliere al nostro posto. Le pagine di Marco Gasparini e Andrea Pierleoni sono un primo passo in questa direzione”. L’evento di presentazione è stato patrocinato dal Comune di San Costanzo. Gli autori sono disponibili per presentare il loro libro e per incontri formativi nel territorio locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *