Come affrontare i cambiamenti

Martedì 22 ottobre si è svolto nei locali del “Ristoro” di via del Teatro a Pesaro, un incontro di formazione aperto a tutti i volontari di Caritas diocesana. Circa 70 persone impegnate in vari servizi: Centro d’ascolto, ambulatorio, mensa, Charity shop ed emporio. Presente anche la psicologa Maria Teresa Federici, relatrice dell’incontro sul tema del “cambiamento”. «La vita è un flusso continuo – ha detto Federici – e dalla nascita alla morte siamo costretti a cambiare vivendo in una società relazionale e non virtuale che ci porterebbe all’ immobilità». L’esempio della nascita come primo grande cambiamento della vita. Il bambino è costretto a cambiare il proprio modo di vivere dovendosi adattare alla luce, ai rumori ed agli stimoli. Maria Teresa Federici ha concluso il suo intervento spiegando che, essere volontari, significa anche fare i conti con il cambiamento. La motivazione che spinge il volontariato però non può appoggiarsi alla pretesa che le persone davanti a noi cambino o migliorino: «la strada scelta come volontario – ha concluso – è un grande regalo fatto a noi stessi perché ci permette di essere sempre mobili e cosa fondamentale di tollerare il cambiamento diventando adulti; la possibilità di metterci in gioco e ciò che ci tiene giovani sempre».

ELISA CECCARELLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *