Mai nessuno torna a casa uguale a prima di partire

“Non vi prometto di rendervi felice in questo mondo, ma nell’altro”: dalle parole che la Vergine Maria rivolse a Bernadette durante una delle apparizioni alla grotta di Lourdes, trae origine il tema pastorale Unitasi per l’anno 2019. Una promessa di felicità e un invito alla gioia; la gioia di sentirsi amati da Dio e rassicurati dalla sua presenza, nonostante gli eventi avversi e spiacevoli dell’esistenza.

Desiderosi di sperimentare tale gioia, quella che dà pienezza alla vita cristiana e che deriva dall’incontro con l’amore di Dio, la sezione di Pesaro ha vissuto, come ogni anno, il pellegrinaggio diocesano a Loreto dal 9 all’11 agosto. Tre giorni intensi, durante i quali il gran caldo, la fatica e le difficoltà non ci hanno impedito di vivere appieno questa meravigliosa esperienza di fede, caratterizzata da tanti momenti di preghiera e di riflessione, ma anche di animazione e intrattenimento.

Come recita l’inno Unitalsi, “mai nessuno torna a casa uguale a prima di partire” e infatti ogni pellegrinaggio offre doni sempre nuovi, giorni unici e irripetibili, fatti di abbracci, risate, momenti di condivisione, e frutto dell’imprevedibilità dei disegni di Dio. Volontari, malati, disabili: tutti vivono il proprio pellegrinaggio e sperimentano l’incontro con Dio e, ogni anno, arrivando al Santuario della Madonna Nera si sentono di nuovo “a casa”.

AGNESE ROSSI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *