L’attenzione alle famiglie e il progetto lettura

Il Centro di Ascolto diocesano mette al centro i bisogni educativi e economici delle famiglie offrendogli un sostegno per le spese scolastiche dei figli. Le spese per mandare un figlio a scuola sono parecchie: l’acquisto di libri, materiale scolastico, le spese di trasporto, la mensa. Dal Rapporto 2018 di Caritas Italiana sulla povertà e politiche di contrasto emerge che la «povertà educativa rimane, in Italia, un fenomeno che riguarda le famiglie colpite dalla tradizionale povertà socio-economica” in base anche al contesto in cui si vive.

Al fine di offrire a tutti le stesse opportunità e contrastare il fenomeno della dispersione scolastica, il CdA erogherà contribuiti economici per spese scolastiche a favore delle famiglie che presentano un disagio economico documentato.

Tramite l’Associazione Caritas è stato possibile acquistare con i fondi del 5×1000 parecchio materiale per la scuola presso l’Ipercoop di Pesaro, da distribuire alle famiglie in base alle loro necessità. Sabato 14 settembre saremo presenti con i nostri volontari presso il punto vendita Coop Santa Lucia di Urbino per la raccolta di materiale scolastico.

E’ importante avere frequentare attività di doposcuola ed extrascolastiche. Il nostro territorio è sensibile a queste problematiche e negli ultimi anni è stato offerto un contributo ad alcune parrocchie che organizzano per i bambini attività di doposcuola.

Da quest’anno presso il centro di Ascolto Diocesano sarà avviato il progetto “Lib(e)ri di Leggere” un progetto nato da una cospicua donazione di libri per bambini, che saranno dati in prestito alle famiglie che ne faranno richiesta. Lo scopo è quello di promuovere e favorire l’accesso alla lettura ma anche contrastare la cultura dello scarto, recuperando libri usati e promuovere lo scambio ed il dono, incoraggiando la condivisione e la solidarietà.

CARITAS URBINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *