I 10 anni di Urukundo

Domenica 1 settembre si è svolto, a San Costanzo, l’incontro dal titolo “10 anni nel cuore dell’Africa” organizzato dall’Associazione Urukundo onlus in occasione del suo decimo anno di attività. Ospiti Mons. Giorgio Biguzzi, vescovo emerito di Makeni in Sierra Leone e il prof. Aluisi Tosolini, dirigente scolastico e studioso di globalizzazione, introdotti dal Sindaco Filippo Sorcinelli e dal presidente di Urukundo Nicola Di Simone. “Per parlare d’Africa bisogna avere i sandali ai piedi, abbandonare ogni ideologia stereotipata – ha detto il Vescovo – dobbiamo metterci nell’atteggiamento di chi vuole imparare dall’altro per correggere i propri errori. Occorre un dialogo profetico, capace di promuovere i valori cristiani, nel rispetto delle persone e delle culture, rimanendo fedeli a Cristo”. A seguire il professor Tosolini ha fatto una ampia panoramica sulla questione Africa. Sentiamo parlare male dell’Africa: guerre, carestie, epidemie, migrazioni, eppure l’Africa è il continente del futuro, con una crescita demografica esponenziale. Sulle risorse dei paesi africani  poi (gas, petrolio, diamanti, metalli rari ecc.) si scatenano guerre per il loro controllo, che portano solo povertà e sofferenza. L’impoverimento di queste aree genera l’emigrazione dei popoli che avviene per la maggior parte tra stati Africani; solo una minima parte arriva in Europa. Abbiamo il terrore che questa gente ci rubi il lavoro – ha proseguito il professore – ma non teniamo conto che a rubare il lavoro non sono gli immigrati ma le grandi multinazionali che studiano e sviluppano l’ “intelligenza artificiale”, verso queste aziende nessuno però costruisce muri. In questo contesto la cooperazione si pone come elemento per creare legami tra comunità, come sfida per ricercare insieme le soluzioni ai problemi globali, per dare dignità agli uomini che abitano l’unica casa esistente: il nostro pianeta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *