Cristina Tonelli si racconta

È passato quasi un anno dalla pubblicazione del primo articolo di Cristina Tonelli su questa pagina curata dalla Caritas diocesana. Ci piace l’idea di cominciare questo nuovo anno pastorale ricordando il percorso fatto insieme e la straordinaria forza di questa scrittrice.

«Sono Cristina Tonelli, ho 30 anni e vivo con la mia solida e bizzarra famiglia qui a Fano praticamente da sempre. Ho vari problemi e difficoltà fisiche che mi tengono sempre “all’erta” e impegnata a non mollare mai, compresa un’incapacità verbale sopperita con la comunicazione al computer coltivata e allenata da tanti anni.

Mi sono diplomata qualche anno fa al Liceo delle Scienze Sociali di Fano, esperienza forte e non facile ma che mi ha dato tanto e ha scolpito la mia già forte personalità.

In seguito mi sono iscritta all’Università di Urbino dove frequento il corso di Informazione, Media, Pubblicità sostenendo gli esami, a dispetto di tutto, con un buon profitto grazie anche alla mia insostituibile educatrice Claudia.

Ho avuto la fortuna di conoscere e incontrare il mio amico Giancarlo Trapanese, giornalista Rai: insieme abbiamo dato vita al romanzo “Sirena senza coda”, una nostra creatura che è stata capace di unire i rispettivi talenti nello scrivere e che ha dato vita ad un racconto accolto con entusiasmo dai lettori. Dal 2017 curo in collaborazione con la Caritas di Fano la rubrica “Silenzio di Parole” che a dicembre 2018 è sbarcata anche qui, sul Nuovo Amico».

Ultimo ma solo per cronologia, ecco il libro fotografico in cui protagonista è il mare della nostra riviera adriatica e il cui autore, Francesco Orazietti, ha onorato Cristina chiedendole di allegare delle riflessioni personali relative alle splendide immagini.

A CURA DELLA REDAZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *