Riparte la Mensa SOS-titutiva

Anche questa estate la MENSA-S.O.S.titutiva riparte per dare continuità alla cura di chi non può permettersi un pasto caldo. In occasione della chiusura estiva della mensa di San Paterniano per la sanificazione dei locali, la Caritas diocesana attiverà da lunedì 5 agosto a domenica 1 settembre un servizio sostitutivo per il momento del pranzo per persone in difficoltà. Punto di ritrovo per condividere il servizio ai poveri saranno anche per quest’anno i locali della Parrocchia San Paolo Apostolo nel quartiere Vallato di Fano. Nel 2018 la mensa estiva ha servito 730 pasti a 66 persone grazie all’impegno di 72 volontari che hanno donato circa 1516 ore durante i 28 giorni di apertura del servizio.

Volontari. Anche quest’anno Caritas raccoglie in questo periodo le adesioni dei volontari interessati a questa esperienza estiva. È possibile decidere in quale misura impegnarsi in base alle proprie disponibilità, per esempio scegliendo il giorno della settimana più gradito. Il servizio dei volontari è previsto dalle 11.45 alle 14.00 circa e riguarda principalmente la preparazione della sala e dei tavoli, la distribuzione del pasto (che avviene dalle 12.30 alle 13.30) e infine il riordino e pulizia dei locali. Si cercano anche volontari “specializzati”, in particolare cuochi professionisti che abbiano voglia di cucinare per aiutare il prossimo, con un servizio dalle 9.00 alle 14.00 circa per la preparazione dei pasti.

Comunità parrocchiale. “Si tratta di un’esperienza di carità vissuta assieme ad una comunità parrocchiale – ci spiega Giada, operatrice Caritas che si occupa insieme a Loredana di coordinare i volontari del servizio-, in cui il primato dell’accoglienza è il vero cuore di questa iniziativa, poiché “non di solo pane vive l’uomo” ed un piatto fumante nutre davvero solo se servito con il sorriso”.

Servizio. Il servizio sarà attivo tutti i giorni, festivi inclusi. Per coloro i quali siano impossibilitati a donare del tempo è possibile sostenere con una donazione l’iniziativa tramite il progetto “Buono e mangiato”, che ha lo scopo di integrare in maniera più sana l’alimentazione dei più fragili e restituire dignità agli impoveriti.

Contatti. Per maggiori informazioni e per dare la propria adesione basta contattare la Caritas diocesana, chiedendo di Loredana o Giada allo 0721/827351, oppure tramite email a info@caritasfano.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *