La nostra Arte…Sprigionata

Dal 3 all’8 giugno si è tenuta la XVI edizione di “Arte sprigionata” quest’anno intitolata “Il filo del discorso”. L’apertura della manifestazione è stata presso il teatro del carcere di Villa Fastiggi con la rappresentazione di “Rugby corpo a corpo”, spettacolo teatrale della compagnia “Lo spacco”, composta da detenuti e capitanata dal teatro “Aenigma Urbino”, composta da Vito Minoia, Francesco Gigliotti e Romina Mascioli e Peppe (Rugby) De Rosa.

 

Scuole. Il 4 giugno ci siamo spostati nel giardino della biblioteca San Giovanni di Pesaro, dove erano allestiti alcuni corner espositivi a rappresentare una piazza centrale “Agorà” alla quale si accedeva simbolicamente passando da vicoli convergenti fatti di pannelli ai quali erano affisse scritture e immagini a rappresentare le attività in essere presso la nostra casa circondariale e svolte da noi detenuti, (arte terapia, tatto impressioni sulla pelle, quartiere IV, crescendo con Rossini, sistema museo, associazione Isaia, riparazione biciclette e danza sportiva, giornalismo). Fiore all’occhiello sono sati i ragazzi delle scuole, il liceo classico “Mamiani” e il liceo scientifico “Marconi” di Pesaro, l’itis “Mattei “di Urbino, l’istituto “Padalino” di Fano, il liceo artistico “Mannucci” di Fabriano, l’itis “Battisti” di Fano e l’istituto agrario “Cecchi” di Pesaro, con i quali durante lo scorso inverno noi della redazione ci siamo incontrati e confrontati scambiandoci idee ma soprattutto sensazione ed emozioni. In prima pagina riportiamo la voce di una classe di studenti. Il futuro è stato l’argomento che ha visto affiancarsi studenti del “Mamiani” e detenuti della redazione nella costruzione di un puzzle a 4 mani sui cui pezzi erano scritte riflessioni su ciò che sia il futuro. Il puzzle insieme ad altri cartelli recanti pensieri sulla libertà scritti dagli studenti, sono stati affissi ai pannelli dei “vicoli” di accesso all’Agorà, nei corner e nelle strade.

 

Attività. Nel giardino della biblioteca erano inoltre poste in vendita piante e prodotti della serra del carcere di Pesaro. Tra le varie attività che hanno catturato l’interesse va ricordato il torneo di scacchi “Il sole a scacchi/gli scacchi al sole” con la Federazione Coni scacchi che ha svolto un corso con i detenuti. A fare da trat d’union tra carcere e biblioteca ci ha pensato l’educatore Lorenzo Sabbatini. Ma la giornata ha visto anche tanto divertimento per i più piccoli con un teatrino a loro dedicato. Ed ancora il coro misto “In e Out Unigospel” e la band musicale diretto dai maestri Susanna Polzoni e Riccardo Marongiu. E poi le poesie scritte dai detenuti durante il corso “scrittura creativa” condotto da Paolo Vachino, Riccardo Ramundo ed Arianna raccolte nel testo “Il silenzio è la mia voce” già edito ed in commercio (compratelo). La manifestazione si è poi spostata all’interno nella sala della biblioteca S. Giovanni dove si è proiettato il video tutorial per la soluzione di problemi degli elettrodomestici realizzato presso il reparto femminile da Massimiliano De Simone, corso tenuto da Mario Di Palma. Poi in sequenza sono stati proiettati il “Making of” della band “Musica da dentro” e il corto “Senza muri” del liceo “Marconi”. Ed ancora i momenti salienti della giornata internazionale del teatro, che quest’anno si è tenuta nel carcere di Pesaro alla presenza di ospiti internazionali, ed in conclusione gli high-lights della rappresentazione teatrale de “L’Amleto” fatta dalla compagnia teatrale “Terzasezione”. La giornata è terminata con il concerto “Arie di sbarre” del quartetto di fiati “Les Flutes Joyeuses.”

 

Conclusioni. Nei giorni seguenti “Arte Sprigionata” ha fatto tappa alla biblioteca di Villa Fastiggi con “Nati per leggere”, lettura ad alta voce dedicata ai più piccoli con la partecipazione dei detenuti (tre) e relativa prole, per i detenuti che hanno figli tra gli 0 ed i 10 anni che si svolge presso la biblioteca del carcere ogni ultimo sabato del mese. La rappresentazione artistica si e continuata a svolgere anche all’interno dell’istituto nelle giornate di mercoledì, giovedì e sabato con la consegna attestati per corso allievi arbitri di rugby, il quiz 12, gioco a premi organizzato da “Boccacica”, nostro bizzarro ospite. A seguire la proiezione dei video sopracitati e la conclusione con la lezione concerto a cura della filarmonica di Rossini di Pesaro.

JOE NASELLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *