La chiesa di Sorbolongo

“Questo (tempio) è stato fatto per il Signore ed è ammirevole ai nostri occhi.”

Celebrata domenica 7 luglio la Santa Messa nella chiesa di San Michele Arcangelo in Sorbolongo per la riapertura al culto dopo i lavori di consolidamento e ristrutturazione del campanile a seguito degli eventi sismici che hanno colpito le Marche nel 2016 e 2017.

Ristrutturazione. La chiesa, pur non avendo riportato danni, era stata chiusa al culto per motivi di sicurezza a causa della stretta vicinanza al campanile che si trova a fianco della parete destra della stessa. La celebrazione, presieduta dal Vescovo Armando con i concelebranti Don Binu Payyampalli e Don Astolfo Astolfi, si è svolta alla presenza di numerosi fedeli. I lavori di ristrutturazione del campanile sono stati possibili grazie all’intervento finanziario della Diocesi, della Regione Marche, del Comune di Sant’Ippolito, dell’Associazione A.C.S Sorbolongo  e di alcuni benefattori.

Portatori di pace. L’omelia del Vescovo, a commento delle Letture del XIV Domenica del Tempo Ordinario, ha messo in risalto la necessità per noi cristiani di essere portatori di pace e amore. Il Padre ci ama con tenerezza: ”Voi sarete allattati e portati in braccio, e sulle ginocchia sarete accarezzati.” (Is.66,10) L’amore di Dio è tenero come quello di una madre che allatta la sua creatura. Inoltre,  “Guardiamo la croce, la misericordia del perdono . . . Dio ci ama infinitamente, non ci chiede nulla in cambio, è un amore senza condizioni”. L’omelia è stata un invito   a lasciarci attrarre dalla Croce e, come San Francesco d’Assisi, ad abbandonare i beni terreni e seguire Gesù.

La celebrazione liturgica è stata allietata dal suono dell’organo a cura di Angela Barilà e dalla voce del soprano Elisabetta Cordella. La cantante a fine cerimonia ha reso omaggio alla Madonna con l’Ave Maria di Franz Schubert.

Storia della chiesa. È stato messo a disposizione dei fedeli un breve riassunto riguardante la storia della chiesa di San Michele Arcangelo estratto da “Luoghi di culto nella Valle del Tarugo – le chiese di Sorbolongo e Reforzate” di Emilio Pierucci. La chiesa di San  Michele Arcangelo, come ha detto il Vescovo, ha un valore artistico  e in quanto tale è patrimonio di tutti.   La comunità parrocchiale si è poi riunita nella piazzetta San Michele per un momento conviviale. L’Amministrazione Comunale di Sant’Ippolito ha partecipato all’evento con il concerto di musica classica e brani celebri  “Sotto le Stelle”, eseguito dal gruppo “SoapOpera Dream” con la cantante lirica Elisabetta Cordella.

La giornata di festa oltre ad essere stata manifestazione di fede e raccoglimento, ha favorito gli incontri fra i parrocchiani e per questo si può dire che “oggi come un tempo il campanile di Sorbolongo  ha avuto il ruolo di riunire e chiamare al culto i fedeli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *