Io amo gli animali

Io amo gli animali, li amo tanto che ho preso un gattino e lo tengo in casa. Però, visto che graffia i mobili e fa pipì dappertutto per marcare il territorio, l’ho portato dal veterinario e l’ho fatto castrare. Ora gli do un mangime per gatti sterilizzati, quello tanto decantato dalla pubblicità, che lo mantiene in forma e magro. Perché io amo gli animali, ma non so se loro ricambino dopo quel definitivo trattamento. Un’amica ha un bellissimo barboncino e lo porta regolarmente a tosare: ma la bestiola così sente freddo ed allora un signore, da lei pagato, tosa una pecora ed un altro fila e tesse la lana. La sarta poi confeziona un bellissimo cappottino che lo ripara dalle intemperie. Mi sono sempre chiesto se non sarebbe più opportuno lasciare la lana alla pecora ed evitare di pelare il barboncino. Un mio vicino ha un bellissimo pastore tedesco a cui vuol molto bene. Lo tiene in casa ma purtroppo il suo appartamento è di 60 mq e non dispone di terrazzo o di cortile. Per i bisogni lo porta sempre fuori e la bestiola la fa davanti al mio cancello. Peccato che il suo padrone spesso si dimentichi di pulire. Certo se avesse un bel cortile saremmo più felici: il cane ed io.

I figli di un amico hanno un criceto, perché a loro piacciono gli animaletti ma hanno poco spazio in casa. I bambini si divertono moltissimo con quella bestiola, purtroppo però a volte la dimenticano sul tavolo e quella cade in terra. È il terzo criceto che comprano, ma costano così poco. Io amo quasi tutti gli animali, salvo le tortore che sono belle da vedere ma emettono un richiamo lamentoso e continuo che mi disturba, inoltre dal nido lasciano cadere gli escrementi sul tavolo del giardino sporcando in modo indecoroso. Ho chiesto ad un vicino cacciatore se poteva risolvere il problema. Ha risposto che in città non si può sparare. Peccato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *