Una settimana in onore di Rossini

Occorrerà attendere il 29 febbraio 2020 per festeggiare ufficialmente il compleanno di Gioachino Rossini. Intanto, come tradizione, dal 23 febbraio al 3 marzo 2019 si celebrerà la Settimana Rossiniana, in occasione del “non-compleanno” del Maestro. Concerti, spettacoli, laboratori per bambini, incontri arricchiscono il programma di “Buon non compleanno Rossini”, una vera e propria festa per tutta la città nel segno del Cigno.

 

Elucefu. Sabato 23 febbraio, dalle ore 18, via Rossini s’illumina di Elucefu con le lanterne d’artista dalla città di Alghero, uscite dalla fantasia di Tonino Serra, iniziativa seguita alle 19 dal Concerto dal Balcone di casa Rossini a cura di Accademia Rossiniana “Alberto Zedda”. La giornata si chiude alle ore 20 al Circolo ARCI Villa Fastiggi con Rossini Party. Rossini Street Friends, dj set & Pizza Rossini a cura di Periferica, Quartiere IV e ARCI (ingresso libero). Domenica 24 febbraio alle ore 11 a Palazzo Mosca la Filarmonica Gioachino Rossini presenta La bottega fantastica di Rossini. La musica sinfonica. Guida all’ascolto a cura di Mario Totaro (ingresso libero) e sempre alle ore 11 al Teatro Rossini Passeggiata nel teatro segreto. Rossini è (anche) un teatro! Direzione Buenos Aires. L’arte di farsi amare da Rossini a Piazzolla è il titolo dell’appuntamento delle ore 12.15 a Casa Rossini a cura di Rossini International e Museo Storico Benelli, un viaggio tra opera e tango (ingresso libero). Alle ore 16.30 a Palazzo Mosca Io, Gioachino Rossini e il pianoforte, un racconto-concerto a cura del Museo del Pianoforte Storico e del Suono di Accademia dei Musici, promosso nell’ambito della mostra Rossini 150. Alle famiglie è dedicato lo spettacolo delle ore 17 al Teatro Sperimentale con Figaro. Largo al factotum! Il Barbiere di Siviglia. La giornata si conclude alle ore 18 al Teatro Rossini con le Celebrazioni rossiniane a cura di Ente Concerti con Silvia Chiesa (violoncello) e Maurizio Baglini (pianoforte).

 

Maestri. Martedì 26 febbraio alle ore 11 la Fondazione Rossini organizza una conferenza stampa pubblica presso la Sala dei Marmi di Palazzo Olivieri per annunciare un importantissimo evento mentre l’Auditorium Palazzo Montani Antaldi ospiterà alle 17.30 Uno alla volta, per carità! Storie di personaggi alla corte di Rossini a cura di Sergio Ragni (ingresso libero), dedicato alla prima moglie di Rossini, la cantante spagnola Isabella Colbran. Alla chiesa dell’Annunziata alle ore 21 è la volta di Aria ai mantici. Omaggio a Gioachino Rossini con I musicisti dell’Accademia fisarmonicistica italiana. Appuntamento mercoledì 27 febbraio alle ore 21 all’Auditorium Pedrotti con “I Maestri” South Korean Voice Orchestra, 47 elementi maschili, diretti da Jaemoo Yang, in un affascinante programma dedicato a Rossini (e non solo) per coro (ingresso libero). La giornata del 28 febbraio si apre con Rossini in pediatria, un progetto di Filarmonica Gioachino Rossini che promuove la musica del Cigno tra i bambini ospedalizzati. Alle ore 18 alla Chiesa dell’Annunziata presentazione del libro Rossini! di Matthieu Mantanus (ingresso libero).

 

Cambiale. Il 1° marzo l’appuntamento serale delle 21 al Teatro Rossini è con La cambiale di matrimonio realizzata da Rossini Opera Festival in collaborazione con AMAT, Conservatorio G. Rossini e Accademia di Belle Arti di Urbino, eseguita dall’Orchestra del Conservatorio Rossini diretta da Alessandro Bonato per la regia di Francesco Calcagnini e Davide Riboli. L’appuntamento è preceduto il 28 febbraio da una prova generale riservata alle scuole superiori (ore 11). Sabato 2 marzo alle ore 17 la Chiesa dell’Annunziata ospita l’evento Da oggi Rossini è ancora più dolce! un pomeriggio per scoprire ingredienti, ricetta e segreti del dolce “Dolce Rossini”. Alle ore 18.30 inaugurazione della mostra Fabio Barile e Domingo Milella – Le Forme del tempo. Un dialogo per immagini, al Centro Arti Visive Pescheria. Paolo Cevoli è il protagonista al Teatro Rossini (ore 21) di Rossini compilation, un omaggio ironico al Maestro.

 

Conclusione. L’ultima giornata della Settimana rossiniana, domenica 3 marzo, offre alle ore 16.30 Il salotto europeo di Schubert e Rossini, conferenza-concerto a cura di Museo del Pianoforte Storico e del Suono di Accademia dei Musici, alla mostra Rossini 150, mentre Omaggio a Rossini è il titolo del concerto promosso da Ente Concerti in programma al Teatro Rossini alle 18 con I Virtuosi Italiani e Vincenzo Bolognese violino solista. Inoltre durante la settimana Figaro a disposizione dei visitatori per barba e capelli a Casa Rossini; il 23 febbraio e 2 marzo a Palazzo Mosca Nella storia del pianoforte, una visita musicale guidata dal pianista concertista Alceste Neri agli strumenti della “Collezione Claudio Veneri” (Museo del Pianoforte Storico e del Suono di Accademia dei Musici) presso la mostra Rossini 150; dal 23 febbraio al 3 marzo aperture straordinarie di Casa Rossini, Palazzo Mosca-Musei Civici, Mostra “Rossini150” e Tempietto Rossiniano. Infine dal 19 al 28 febbraio sarà visitabile alla Biblioteca San Giovanni (martedì – sabato orario 10.30 – 19 e domenica orario 15 – 19) Il Viaggio a Reims in mostra, l’esposizione delle copertine del programma di sala del capolavoro di Rossini, ideate e progettate dagli studenti del Liceo Artistico Mengaroni – sezione grafica in collaborazione con il Rossini Opera Festival.

 

Info. La Settimana Rossiniana è promossa da Comitati per le Celebrazioni Rossiniane, Comune di Pesaro, Regione Marche, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e AMAT in collaborazione con Conservatorio Rossini, Ente Concerti, Fondazione Rossini, Rossini Opera Festival, Sistema Museo.Programma completo, costi biglietti e informzioni su www.rossini150.it, www.pesarocultura.it e Teatro Rossini 0721 387621.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *