Inaugurato il Museo Bocci

Lo scorso 25 novembre, presso la chiesa dei Frati Cappuccini di Pesaro, è stata inaugurata la nuova sede del Museo dedicato al Servo di Dio P. Giuseppe Bocci. La cerimonia ha visto la partecipazione di diverse autorità civili e religiose, quali il Sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, l’Assessore comunale Luca Bartolucci, il Ministro Provinciale dei Cappuccini delle Marche, P. Marzio Calletti, il Vice Postulatore della Causa di Beatificazione del Servo di Dio, P. Lorenzo Carloni, l’Assessore del Comune di Porto Sant’Elpidio, Vitaliano Romitelli, e di Sergio Ciarrocca, Consigliere dello stesso Municipio. Presenti anche altri frati Cappuccini, alcune Volontarie Francescane delle Vocazioni e numerosi fedeli affezionati a questa figura carismatica e così significativa per la città di Pesaro.

 

Collocazione. Il Ministro Provinciale ha presieduto la celebrazione della S. Messa durante la quale ha rievocato l’attività pastorale di P. Bocci, quindi il Vice Postulatore, P. Lorenzo Carloni ha aperto la cerimonia inaugurale ricordando che proprio nella Chiesa dei Cappuccini P. Giuseppe, dal 1928 al 1974, ha celebrato i Sacramenti. Proprio da qui ha fondato l’Istituto Secolare delle Volontarie Francescane delle Vocazioni. Un Museo Bocci esisteva già presso la “Casa Francescana” fin dal 2006, per iniziativa di P. Damiano Angelucci e di P. Mario Pigini, tuttavia la struttura oggi risultava inaccessibile, di qui la scelta di trasferirlo in un luogo aperto al pubblico. Per questo si è scelta la Chiesa dei Cappuccini di Pesaro, perché proprio lì giace, dal 1995, nella prima cappella a destra, anche il sarcofago del Servo di Dio. La ristrettezza dello spazio a disposizione ha imposto una selezione del materiale da esporre. Così, nel Museo sono ora visitabili solo le vesti religiose e sacerdotali, la sedia e la scrivania, alcuni libri e oggetti appartenuti a P. Bocci.

 

Città. Secondo P. Marzio Calletti il Museo non è solo strumento di memoria, ma luogo di vita. Da parte sua, Vitaliano Romitelli ha ricordato di essere stato uno dei fondatori del “Comitato P. Giuseppe Bocci” e di essersi impegnato per la dedicazione di una via in memoria del Servo di Dio nel Comune di Sant’Elpidio a Mare, suo paese natale. In ultimo è intervenuto il Sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, che ha riconosciuto al frate Cappuccino uno stretto legame con la città, avendo egli operato per varie istituzioni, che potrebbero essere paragonate a quelle poste in essere da altre figure religiose pesaresi di rilievo, come don Gianfranco Gaudiano. Il Museo è visitabile liberamente tutti i giorni durante l’orario di apertura della Chiesa dei Cappuccini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *