Una scuola sostenibile

Un polo scolastico sostenibile, innovativo e sicuro quello che è stato presentato lunedì 5 novembre nella “Sala della fraternità” della parrocchia San Biagio di Cuccurano.

Due scuole, infanzia e primaria, che i residenti di Cuccurano aspettavano da tanto e che diventerà un punto di riferimento per l’intera cittadinanza.

“I lavori per la realizzazione della scuola primaria – ha spiegato il sindaco di Fano Massimo Seri ai presenti – sono già partiti, mentre entro la fine dell’anno faremo la gara d’appalto per la materna. L’investimento totale è di oltre 10 milioni di euro. Sabato 10 novembre – ha annunciato Seri – è in programma la cerimonia per la posa della prima pietra”. L’assessore ai Lavori Pubblici Cristian Fanesi ha sottolineato l’importanza di avere edifici sostenibili ed efficienti dal punto di vista energetico.

La spiegazione nel dettaglio dei lavori che porteranno alla realizzazione della scuola primaria è stata affidata all’architetto Adriano Giangolini. Dieci saranno le aule di circa 64 mq l’una in grado di ospitare ognuna fino a 30 alunni, 4 i laboratori con accesso diretto a uno spazio aperto e 1 palestra di 1100mq, con accesso indipendente e con un pavimento interamente in parquet, dotata di una tribuna telescopica per gli spettatori e spogliatoi. Tale struttura potrà essere usufruita anche in orario extra scolastico come servizio per i cittadini. La durata contrattuale dei lavori è di 450 giorni.

L’architetto Pamela Lisotta ha illustrato i lavori della scuola dell’infanzia che potrà ospitare, con le sue sei sezioni, fino a 180 alunni. All’interno della struttura saranno presenti dei laboratori, una mensa con annessa cucina in grado di preparare fino a 450 pasti e una piccola biblioteca – sala lettura che potrà servire tutto il quartiere. Ampio spazio anche alle aree verdi.

Tante sono state le domande sollevate dai presenti, soprattutto dai residenti del quartiere San Biagio, per quanto riguarda il problema della viabilità nella zona in cui verranno costruite le due scuole. Al termine della presentazione il sindaco ha annunciato che sarà costruita, con i 500 mila euro del ribasso d’asta, la strada che collegherà l’area in questione direttamente alla Flaminia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *