ETIOPIA – Abba Marcello ringrazia i pesaresi a nome delle 680 famiglie alluvionate di Hobiccia Bantu e Abaya Bilate

Ha suscitato un’autentica gara di solidarietà la lettera/appello di Abba Marcello Signoretti ai pesaresi e pubblicata anche sul Nuovo Amico n. 25 del 1° luglio scorso riguardante la grave emergenza alluvioni che si è verificata su una parte del territorio etiope.

Ricordiamo ancora una volta che le zone colpite non riguardano la missione di Soddo dove opera il sacerdote pesarese, come già riportato nella lettera di Abba Marcello e pubblicata sul Nuovo Amico. Si tratta dei territori di Hobiccia Bantu (30 km da Soddo) e Abaya Bilate (60 km da Soddo). Nonostante la distanza Abba Marcello si è sin da subito prodigato per aiutare di tasca propria anche questi villaggi alluvionati ormai da oltre un mese. Riportiamo a seguire la nuova lettera giunta in redazione per ringraziare le decine di pesaresi che hanno inviato offerte in aiuto a questa popolazione.

 

Lettera. La gente delle zone alluvionate è ancora fuori casa, la situazione non migliora, l’acqua entra da sotto il suolo nelle loro case fatte di fango e senza pavimento in cemento, per cui dovranno stare fuori casa per parecchio tempo. Le autorità del Kebele (governo locale) ci hanno presentato la richiesta di aiuto per 680 famiglie disastrate, ma noi per il momento stiamo aiutando 300 famiglie (poco meno di 1.600 persone); abbiamo con noi le foto, le firme, gli elenchi dei capi famiglia e l’ammontare dell’aiuto dato. Abbiamo anche lettere di ringraziamento da parte delle autorità del luogo. … Come avrei voluto che foste presenti alla reazione di questa gente tanto provata dopo aver ricevuto l’aiuto. Gente che piangeva dalla gioia perchè qualcuno aveva pensato di aiutarli a superare la tragica situazione in cui si erano improvvisamente venuti a trovare. Gente con le braccia alzate e le mani protese in alto in segno di ringraziamento a Dio e a noi che li abbiamo aiutati. … E come recitassero una litania dicevano: «Gesù è disceso di nuovo sulla terra» e ripetevano: «Dio benedici e da lunga vita a tutti coloro che hanno fatto tutto questo per noi». Sentitevi orgogliosi del bene fatto e ringraziate Gesù per avervi dotato di questa bontà e squisita sensibilità alle necessità dei fratelli. Anche questo è un suo dono.

 

Aiuti. Nella lettera Abba Marcello parla nuovamente di Abaya Bilate, non facilmente raggiungibile a causa di “grosse pietre disseminate lungo il percorso ed anche con strade interrotte”, dove gli abitanti hanno perduto tanti animali (mucche, buoi, pecore, galline, muli, ..). Pubblichiamo alcune delle numerose foto che documentano la drammatica situazione delle zone colpite da queste alluvioni, territori dove continua a piovere.

Chi volesse proseguire ad aiutare questa gente potrà farlo indirizzando gli aiuti a: Emergenza alluvioni: c/c postale 87964938. Bonifici bancari: Credito Coop Banca di Pesaro S. Maria dell’Arzilla, Iban IT67 P088 2613 3050 0007 0170 891.

Roberto Mazzoli

 

2 Responses to ETIOPIA – Abba Marcello ringrazia i pesaresi a nome delle 680 famiglie alluvionate di Hobiccia Bantu e Abaya Bilate

  1. Grazie, Roberto Mazzoli

  2. Grazie Roberto. Certo Marcello non merita gli attacchi che ha subito…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *