La sicurezza,bene prezioso

La scelta della Madonna “Virgo Fidelis” come celeste patrona dell’Arma è indubbiamente ispirata alla fedeltà che, propria in ogni soldato che serve la Patria, è caratteristica dell’Arma dei Carabinieri che ha per motto “Nei secoli fedele”. “Vergine fedele”, recita la festa di oggi, perché mai è venuta meno all’impegno preso nel momento dell’Annunciazione, quando l’angelo le ha chiesto di credere nell’impossibile di Dio: essere Madre di Cristo. Ella ha detto di sì e ha mantenuto tale “sì” per tutta la sua esistenza, nei momenti lieti e tristi, gioiosi e dolorosi della sua vita, che non è stata facile, non ha avuto sconti. “Vergine fedele”, dunque, anche nella prova, mai è venuta meno all’obbedienza e al dovere che aveva accettato di compiere, costi quel che costi. Perseverante fino alla fine della vita per rispondere alla vocazione che Dio le aveva assegnato. Tutto ciò è di grande insegnamento per noi e voi, carissimi Carabinieri. Oggi preghiamo per quanti nell’Arma sono chiamati, giorno dopo giorno, a un servizio così importante e decisivo per la serenità, la pace, la giustizia e la legalità nel nostro Paese.

Chiediamo l’intercessione di Maria perché vi sostenga e vi renda sempre lieti e coraggiosi nel testimoniare il senso del dovere e dell’amore alla Patria in tutti i numerosi e qualificati ambiti del vostro quotidiano servizio. Dalla lotta al brigantaggio, al contrasto del terrorismo, della mafia e della criminalità organizzata, alla presenza nei disastri ambientali, dal contributo di difesa nei teatri di guerra nel mondo. Il legame tra la gente e l’Arma è testimoniato dalla presenza capillare sul territorio nazionale, e da sempre, nell’immaginario collettivo, ritenuto una forte e rassicurante garanzia di difesa del Paese. Ogni cittadino vede nel Carabiniere un importante punto di riferimento, il volto amico dello Stato, autorevole ma umano, al quale rivolgersi nei momenti di difficoltà. Sulle strade, nella lotta alla criminalità comune e organizzata, nel controllo del territorio, nel contrasto alle diverse forme di illegalità, i Carabinieri rimangono fedeli a loro stessi, alla grande stima e alla fiducia che li accompagna.

Queste caratteristiche sono efficacemente riunite ed esaltate nella figura del Comandante di Stazione, protagonista della vita dell’Arma e primo interprete delle istanze del cittadino, che operando nel silenzio, consiglia, rassicura e protegge agendo con fermezza, equilibrio, con la più generosa disponibilità e la saggezza del “buon padre di famiglia”. Un operatore della sicurezza pubblica, ma anche un mediatore sociale fondamentale soprattutto in periodi storici caratterizzati da concomitanti criticità. Il vostro impegno dovrà essere ancora più determinante per tutelare quell’esercito di persone perbene che sono la grande maggioranza della popolazione di questi territori. Devo dire che la sicurezza è un bene primario e prezioso e non può essere affermata solo con l’azione delle forze dell’ordine e della Magistratura. Per conseguirla è necessaria un’azione sinergica di tutte le componenti statali. Enti pubblici, sindacati, associazioni ed anche quell’esercito di persone perbene che ho citato prima.

Occorre recuperare l’azione delle famiglie e della scuola per l’affermazione di modelli positivi e per la sensibilizzazione sui temi della legalità, nei confronti dei giovani che sono il futuro della nostra società. Tutti devono fare la loro parte. E’ il presupposto per il nostro progresso sociale ed economico. Maria ci mette davanti agli occhi il grande valore della fedeltà, e in un’epoca povera di valori come la nostra, valori che sembrano discorso fuori moda e fuori tempo, ci diciamo invece che è l’essenza della vita, personale, professionale, cristiana e militare.Essere fedeli alle piccole cose ci permette di esserlo nelle grandi.In questa società “liquida” senza legami stabili, e dall’amore confluente, che dura cioè fin tanto che c’è l’interesse di uno dei due, noi siamo chiamati ad essere fedeli!In una società dell’ “usa e getta”, del desiderio di consumo, dell’impegnarsi finché si ha voglia, senza assumersi responsabilità di qualsiasi genere, siamo chiamati a una rinnovata fedeltà, farci ritrovare uno slancio del cuore, ridarci la voglia di camminare insieme.Possa la Vergine Maria, come recita la bella preghiera che oggi risentiremo, accompagnare la vostra vigilanza, consigliare il vostro dire, animare la vostra azione, sostenere il vostro sacrificio, infiammare la vostra fede!

Armando Vescovo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *